La puntata dell’Isola dei Famosi del 27 febbraio va in onda dopo l’ennesimo servizio di Striscia la Notizia che lancia un’altra bomba: le nomination sono pilotate dalla produzione del programma?

“Aumenteremo di una puntata”, dice subito Alessia Marcuzzi. “Questo vuol dire che ci state seguendo tanto”. La presentatrice annuncia che questa sera a dire la sua sarà anche Andrea Marchi, il capo progetto di Magnolia in Honduras, che viene spesso nominato dagli ex naufraghi e non solo. 

“Sto cercando di capire come sono andate le cose”, dice Alessia. “Io mi devo fidare della mia produzione. Andrea ti chiamo in causa per chiarire cosa è successo”.

Isola dei Famosi, parla Andrea Marchi

“Sono qua soprattutto per i miei figli che hanno sentito citare il mio nome a vanvera”, ha iniziato Marchi. “Dentro la casa c’erano telecamere in camera da letto, due operatori di giorno e uno di notte. Nino mi ha chiesto se si potevano fumare le sigarette, ripeto sigarette, e io ho detto di sì, con moderazione e senza disturbare. Ho spiegato che non potevo mandare in onda persone che fumano. In quei giorni in casa non c’è stata una sola persona a dirmi che Francesco Monte fumava canne o aveva marijuana. Le occasioni erano molteplici, tant’è che Alessia Mancini mi ha chiamato perché fumavano in casa”.

Durante la prima puntata Eva Henger viene nominata da Francesco Monte e quando Eva è tornato sull’isola fa un confessionale e dice che Francesco Monte fumava marijuana“, continua Marchi. Alessia Marcuzzi lo interrompe a quel punto per mandare in onda il confessionale in questione.

Andrea Marchi: “Non ci sono immagini di Monte che fuma canne”

“Nel momento in cui c’è un’accusa così grave io mi sono confrontato con la produzione e con l’editore”, ha ripreso Marchi. “Quando sono arrivato sull’Isola Eva ha chiesto di parlare con me davanti a tutti. Mi ha ripetuto le accuse a Francesco, ho chiesto come mai l’argomento non era uscito prima. Ribadisco che non abbiamo nemmeno un’immagine nella casa in cui Monte fuma una canna“. 

“Il giorno dopo sono andato personalmente da Francesco e lui ha negato tutto”, continua Andrea.

Mara Venier: “Vogliamo la verità”

“Vogliamo la verità, qualunque essa sia, perché siamo dentro un programma che sta diventando imbarazzante, almeno per me”, è inveita Mara Venier.

“Secondo me è una cosa così delicata che andrebbe discussa in un tribunale perché è la parola di una contro un altro”, ha detto la Marcuzzi. “Mi è stato chiesto di seguire una linea soft, in altre trasmissioni non l’hanno fatto. Bisogna usare le parola con cautela. Io prima di fare un tribunale in diretta, ci penso, voglio avere delle prove. Io le ho chieste e la produzione mi ha detto che non ce ne sono. In questo momento non ci interessa dimostrare di avere detto la verità, perché, come dice Mara, rischiamo di perdere credibilità”.