alleanze pd, berlusconi renzi, pd opposizione, Renzi, renzi governo, renzi opposizione

“Io sono assolutamente certo che lunedì mattina il Pd avrà più voti di Forza Italia e avrà più voti della Lega. La vera partita per il primo posto è tra noi e i cinque stelle e io penso che questo sarà il risultato che lunedì farà la differenza, chi avrà più parlamentari il Pd o il M5S?” Sono le parole di Matteo Renzi, segretario del Pd, ospite questa mattina di ‘Non Stop News’ in onda su Rtl 102.5.

Renzi e i ministri del M5S

Sulla squadra, “è stato un errore demonizzare la scelta di presentare i ministri, da parte di Luigi Di Maio” ed “è stata una buona operazione di marketing. E ora gli italiani possono scegliere meglio. La squadra migliore l’ha il M5S o l’abbiamo noi? Io mi sento più tranquillo se al Viminale c’è Minniti o c’è una criminologa? In questi anni non c’è stato un attentato. Quindi, se posso scegliere tra una squadra e l’altra, mi sento certamente più tranquillo se al Viminale c’è Marco Minniti piuttosto che una criminologa che non conoscevo. Le criminologhe a sorpresa vanno bene per Porta a Porta”, ha poi affermato.

“Il nostro messaggio è solido e serio, noi non veniamo a raccontarvi barzellette, Salvini e Berlusconi parlano di flat tax ma per primi sanno che le coperture non ci sono. Il Reddito di cittadinanza? Puf, da lunedì non ci sarà più. Noi non promettiamo misure shock, non promettiamo misure irrealizzabili, se gli elettori vogliono apprendisti stregoni Berlusconi e Grillo sono la risposta, se volete cose concrete invece votate il Pd”. Renzi infine assicura: “Qualunque sia l’esito delle elezioni “resterò segretario fino al 2021, sono le primarie a decidere il segretario del Pd”.