La catena di supermercati Ekoplaza lancia ad Amesterdam il primo reparto plastic-free. In collaborazione con il gruppo ambientalista “A Plastic Planet“, il supermercato biologico ha sostituito i classici imballaggi di plastica con materiali biodegradabili e riciclabili.

Il primo supermercato plastic-free ad Amsterdam

Per un totale di circa 700 prodotti in vendita, la plastica di rivestimento è sostituita da metallo, vetro e cartone. L’obiettivo della catena olandese di supermercati di alimenti biologici è quello di estendere l’iniziativa a tutti i 74 punti vendita che ne fanno parte, entro la fine del 2018.

L’alternativa dei materiali biocompostabili. Sembra che le corsie di supermercato prive di plastica siano un modo per mettere alla prova il cittadino, che è libero di scegliere l’imballaggio che preferisce per i prodotti che acquista. Non si tratta di un’imposizione dunque, ma un’iniziativa che prende le mosse dalla riscontrata tendenza verso un uso più consapevole di materiali inquinanti e un maggiore rispetto per l’ambiente.

L’intera Europa si muove nella stessa direzione. Sembra infatti che il mercato dell’Unione Europea miri  a sostituire gli imballaggi di plastica con materiali riciclabili entro il 2030. Una maggiore sensibilizzazione dei cittadini e attenzione per il pianeta, le materie plastiche infatti hanno un notevole impatto negativo sulla salute dell’uomo, oltre a costituire circa l’85% dei rifiuti presenti sulle spiagge.