da oggi vietate le bevande energetiche in gran bretagna ai minori di 16 anni

In Gran Bretagna da oggi saranno vietate le bevande energetiche ai minori di 16 anni. Il provvedimento, accolto da gran parte dei supermercati del Regno Unito, intende proteggere i giovanissimi dall’eccesso di zuccheri e caffeina altamente contenuti in questo tipo di bevande. 

Perché vengono vietate le bevande energetiche in Gran Bretagna

Molte le multinazionali aderenti all’iniziativa. Colossi della grande distribuzione britannica come Asda, Waitrose, Tesco o Co-op, nonché Aldi, Lidl, Sainsbury’s e Morrisons, oltre alla catena di negozi specializzati Boots hanno accettato il provvedimento in vigore in tutto il Paese. 

La restrizione riguarda le bevande che contengono più di 150 milligrammi di caffeina per litro. Il provvedimento raccoglie le preoccupazioni manifestate da medici e autorità di fronte consumo in aumento e senza freno di bevande energetiche assunte anche da chi non fa sport sollecitando l’organismo in maniera incontrollata. Le preoccupazioni aumentano se si considera che tra i consumatori abituali si contano molti bambini.