“Sono contentissimo, ringrazio Dio e il segretario della Lega Matteo Salvini”. Queste le prime parole di Toni Iwobi all’Adnkronos, militante politico da 25 anni e arrivato in Italia 40 anni fa con un permesso di studio. È lui il primo senatore di colore della Lega eletto alle scorse elezioni politiche. Su Facebook ha ringraziato Dio, Salvini e la sua famiglia.

“I miei ringraziamenti vanno a Matteo Salvini, un grande leader che ha portato la Lega a diventare la prima forza di centrodestra del Paese. Non posso dimenticare poi la mia famiglia, senza di loro non sarei arrivato fino a qui oggi, perché non hanno mai smesso di supportarmi e di starmi vicino”.

Intervistato da Adnkronos, ha spiegato il suo concetto di immigrazione controllata. “Io voglio una immigrazione regolare. Noi leghisti vogliamo risanare l’immigrazione, la vogliamo controllata, non siamo contro le persone, ma contro gli irregolari”. “Spero che Salvini sia il premier, perché ha le idee chiare e il suo progetto di ‘prima gli italiani’ va bene, perché bisogna dire che se il padrone di casa sta bene, anche gli ospiti stanno bene”, ha concluso Iwoby.