il kit per diagnosticare il cancro al seno

In commercio il primo kit per la diagnosi del cancro al seno. La novità arriva dagli USA ed è il primo kit di autodiagnosi approvato dalla FDA, la Food and Drugs Administration. L’idea è dell’azienda 23andMe ed è possibile ordinarlo direttamente dal sito web al costo di circa 100 dollari. Utilizzarlo è molto semplice e consiste nell’analisi della saliva.

Come funziona il kit per la diagnosi del cancro al seno

Nel kit è presente una provetta nella quale inserire un po’ della propria saliva. Il campione può essere quindi inviato in laboratorio e analizzato. Il risultato viene inviato dopo circa 6/8 settimane. Sebbene il test sia rivolto principalmente alle donne può essere utilizzato anche dagli che potranno diagnosticarsi oltre al cancro al seno anche quello alla prostata. 

Ma sono molte le perplessità manifestate dalla FDA. Il kit di 23andMe infatti riesce ad individuare solo tre delle mutazioni genetiche responsabili del cancro al seno e quindi non sarebbe effettivamente capace di scongiurare il manifestarsi della patologia. Le tre mutazioni in questione sono le più diffuse tra i discendenti degli ebrei Askenaziti ma sono comunque molto rare nella popolazione mondiale. I ricercatori di 23andMe hanno calcolato che le donne che possiedono una di queste tre mutazioni hanno una probabilità dal 45% all’85% di sviluppare un tumore al seno entro i 70 anni di età.