La battaglia contro le leucemie, i linfomi e il mieloma è una costante che l’AIL conduce da 25 anni a questa parte. I volontari dell’associazione torneranno in piazza, come ogni anno, con l’iniziativa uovo di Pasqua AIL il 16, 17 e 18 marzo.

L’AIL torna in 4500 piazze italiane

I volontari saranno in oltre 4500 piazze e grazie a una donazione minima di 12 euro sarà possibile ricevere un uovo di cioccolato con il logo dell’Associazione. I fondi  raccolti sono destinati ai progetti di Ricerca e di Assistenza nella lotta contro i tumori. A ciò si aggiungono ulteriori servizi, quali: sostenere la Ricerca Scientifica; collaborare al servizio di Assistenza Domiciliare per adulti e bambini. Il servizio consente ai malati di essere seguiti da équipe multispecialistiche nella propria abitazione, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera e assicurando e la continuità terapeutica dopo la dimissione. Permette anche di sostenere le Case alloggio AIL, strutture situate nei pressi dei Centri Ematologici che accolgono i malati e i loro familiari costretti a spostarsi dal luogo di residenza per le cure. Altri servizi di cui potersi avvalere sono: supportare il funzionamento dei Centri di Ematologia e di Trapianto di Cellule staminali e sostenere i laboratori per la diagnosi e la ricerca; promuovere la formazione e l’aggiornamento professionale di medici, biologi, infermieri e tecnici di laboratorio.

Inoltre, si registrano importanti risultati negli studi e nelle terapie, tra le quali spicca il trapianto di cellule staminali, che hanno determinato un miglioramento nella diagnosi e nella cura dei pazienti ematologici

Attualmente sono 36 le città italiane che offrono questo servizio con 3.500 persone ospitate ogni anno tra pazienti e familiari.

In occasione della manifestazione “Uova di Pasqua AIL” cinque importanti Chef pasticceri hanno deciso di dedicare una ricetta speciale per l’occasione. Essi sono: Franco Aliberti; Gianluca Forino; Iginio Massari; Marco Radicioni e Maurizio Santini.