Aggiornato alle: 07:39

Perugia, il figlio confessa agli inquirenti: “Ho strangolato mia madre”

di Andrea Profeta

» Cronaca » Perugia, il figlio confessa agli inquirenti: “Ho strangolato mia madre”

Perugia, il figlio confessa agli inquirenti: “Ho strangolato mia madre”

| lunedì 12 Marzo 2018 - 17:13
Perugia, il figlio confessa agli inquirenti: “Ho strangolato mia madre”

Tragedia a Montelaguardia: l’anziana donna trovata morta questa mattina, sarebbe stata uccisa dal figlio. La signora Ofelia Tiburi aveva 79 anni e viveva in un appartamento nei dintorni di Perugia, dove è stato rinvenuto il suo cadavere. A dare l’allarme, il figlio Luciano Naticchi che ha confessato agli inquirenti: “Sono stato io”.

L’omicidio della signora Ofelia: la ricostruzione degli inquirenti

L’uomo, 59enne, le avrebbe stretto le anni al collo mentre lei si trovava ancora a letto appena sveglia. Dopo aver strangolato la madre, è tornato nel suo appartamento, dove vive con la moglie e i figli, ad una rampa di scale di distanza dalla casa della madre. Poi, ha chiamato il 112, confessando il crimine. Gli agenti, giunti immediatamente al civico indicato da Naticchi della frazione di Perugia, hanno trovato l’anziana donna senza vita. Contemporaneamente, i medici del 118 hanno constatato l’avvenuto decesso. Anche il medico legale,  ha prontamente raggiunto la scena del crimine.

Luciano Naticchi, l’omicida, era già noto ai servizi sociali. Si trovava, peraltro, in cura per problemi psicologici. Recentemente, aveva perso il padre e il medico presso cui era in cura. Il movente dell’assassinio é, tuttavia, ancora mancante nel quadro indiziario.

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it