esplosione sesto san giovanni, feriti sesto san giovanni, fuga di gas sesto san giovanni, sesto san giovanni

È di otto feriti, di cui uno grave, il bilancio di una tromba d’aria che ha investito i comuni nelle vicinanze di Caserta. La pioggia e il vento forte si sono abbattuti in particolare su San Nicola la Strada, San Marco Evangelista, Marcianise e San Tammaro, creando forti disagi alla circolazione, anche sulla A1. Un autocarro si è ribaltato in un’area di servizio, mentre sei roulotte sono state sollevate da un rimessaggio all’esterno dell’autostrada.

La tromba d’aria spinge sei roulotte

Spinte dal vento, le roulotte si sono schiantate nei pressi del casello di Caserta Sud, con pezzi di lamiera ricaduti sulla carreggiata autostradale: alcune auto sono state colpite e una persona è rimasta ferita in modo lieve. La sede stradale è stata poi liberata dai detriti sia in direzione nord che verso Napoli. Gli altri feriti sono residenti soprattutto a San Nicola la Strada: sarebbero stati sorpresi in auto o a piedi dalla tromba d’aria, e colpiti da oggetti o detriti, o coinvolti in incidenti stradali. Sette avrebbero riportato soprattutto fratture agli arti e contusioni, mentre è in gravi condizioni all’ospedale di Caserta un giovane di 19 anni, straniero, che era all’interno di una roulotte a Marcianise quando il vento ha investito in pieno il mezzo.

La tromba d’aria provoca ingenti danni

La tromba d’aria ha abbattuto alberi, pali della pubblica illuminazione e segnali stradali, cartelloni pubblicitari, insegne di esercizi commerciali, come quella di un fast food a San Nicola la Strada, che si è abbattuta su alcune auto, in quel momento vuote. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del Comando Provinciale di Caserta con sette squadre. Decine gli interventi, anche per ringhiere letteralmente strappate dai balconi. In serata il forte vento si è attenuato e la situazione è tornata alla normalità.