8 mesi di squalifica. Questa la condanna del calciatore Eugenio Maria Luppi, raggiunta tramite un accordo tra la FIGC e gli avvocati della sua difesa. L’ex giocatore del ’65 futa’ aveva esultato col saluto fascista dopo un goal.

Saluto fascista e Tricolore di Saló: l’esultanza di Luppi

La procura federale della FIGC pretendeva inizialmente l’interdizione dall’accesso alle strutture federali, oltre a un anno di squalifica. Luppi se l’è cavata con molto meno. A Marzabotto, lo scorso 12 novembre, durante il campionato regionale dell’Emilia Romagna di 2a categoria, segnò una rete e la corredò di saluto romano e maglia nera con il Tricolore di Saló in primo piano.

L’accordo sarà ratificato nei prossimi giorni dal Tribunale e comunicato al giocatore.