Ben Yadder, Siviglia, Manchester United, Champions League, Vincenzo Montella

L’Old trafford, il teatro dei sogni: solo a pronunciarlo mette i brividi. Qualsiasi bambino al mondo, amante del calcio, vorrebbe almeno una sola volta nella vita visitarlo: figuriamoci segnare due goal, in una partita di Champions League, in questo vero e proprio tempio calcistico!

Wissam Ben Yadder, calciatore francese ma di origine tunisina attaccante del Siviglia, ieri sera, nella partita di ritorno degli ottavi di Champions League fra Manchester United e Siviglia, ha regalato la vittoria alla sua squadra segnando una doppietta in 6 minuti, subentrando all’attaccante ex Sampdoria Muriel.
Due sberle rifilate agli uomini di Mourinho che escono dalla competizione, nonostante il bel goal in semi-rovesciata nei minuti finali di Lukaku che accorcia le distanze per l’ 1-2 finale.

Ben Yadder canta l’inno del Siviglia

Il giocatore, ragionevolmente entusiasta per il passaggio del turno di coppa della sua squadra e per la prestazione fornita, nel post-match si lascia andare ai festeggiamenti cantando, con una certa intonazione, l’inno della sua squadra Siviglia. Per lui un momento magico dunque, nella fase centrale della sua carriera, che a 27 anni vede ancora aprirsi uno spiraglio d’interesse da parte dei top club a livello europeo.