puppy muore su un volo united airlines

Durante un volo da Houston a New York un cucciolo di 10 mesi ha perso la vita. L’aereo era della United Airlines che ha dichiarato che si assumerà la responsabilità di quanto accaduto a Puppy, questo il nome del cucciolo. Lunedì scorso Puppy è salito insieme alla sua padrona e ai suoi due figli sul  United Flight 1284. Stando al racconto di alcuni passeggeri, un’assistente di volo ha chiesto alla donna di collocare il suo cucciolo nella cappelliera

Il racconto dei passeggeri 

Nonostante le proteste della donna, l’assistente l’ha rassicurata dicendole che Puppy sarebbe stato al sicuro. Al termine del viaggio, durato ben tre ore, Puppy è stato ritrovato dalla padrona senza vita. Nel vano portabagagli sopraelevato infatti non passava aria e il cucciolo è morto asfissiato. Quanto accaduto è stato raccontato sui social da alcuni dei passeggeri sconvolti.


Ero sul volo United 1248 e ho visto un’assistente obbligare una passeggera a riporre un cestino all’interno della cappelliera”, ha twittato Maggie Gremminger. “Il cestino conteneva evidentemente un cane e mentre la donna chiedeva di poterlo lasciare sotto al sedile, l’inserviente la spingeva a mettelo nel portaborse sopraelevato, ma là sopra non passava l’aria

“Il cucciolo è rimasto rinchiuso per tre ore senza alcuna possibilità di respirare”, ha raccontato in un post pubblicato su Facebook un altro passeggero del volo 1284, June Lara, “l’assistente ha assicurato alla proprietaria del cane che sarebbe stato al sicuro. Il cucciolo all’inizio piagnucolava, poi si è calmato. Alla fine del viaggio però, quando la proprietaria ha aperto la cappelliera ha trovato il suo cane senza vita”.


La United Airlines ha fatto sapere con una nota che condurrà un’indagine sull’incidente “per evitare che ciò accada di nuovo”.