Il crollo

Incidente sul lavoro a Napoli, in via San Paolo, dove il muro perimetrale di un ex monastero è crollato travolgendo alcuni operai che stavano lavorando sul posto. La chiesa di san Paolo Maggiore si trova nel centro di Napoli. Le operazioni di soccorso da parte delle squadre dei vigili del fuoco hanno consentito di trarre in salvo una persona rimasta sotto le macerie.

Le cause del crollo 

Nell’edificio erano in corso alcuni lavori di restauro. Tra i cinque feriti due di loro restano in ospedale, uno al Cardarelli, in prognosi riservata, l’altro all’Ascalesi. Hanno 33 e 45 anni e sono residenti nel Napoletano.

Le squadre dei soccorsi hanno messo in sicurezza l’area. Secondo il geometra Pezzella dell’ufficio Sicurezza abitativa del Comune di Napoli, a causare il crollo potrebbe essere stata la pioggia “ma anche un quadro fessurativo pregresso molto grave che forse doveva essere puntellato meglio”.

Le foto:

napoli1