Tre minorenni sono stati arrestati dalla polizia, a Napoli, perchè accusati di essere i responsabili della morte della guardia giurata Francesco Della Corte, aggredito a colpi di bastone il 3 marzo mentre stava chiudendo la stazione della metropolitana di Piscinola, a Napoli, e deceduto due giorni fa in ospedale.

I tre minorenni confessano l’aggressione

I tre, due 16enni ed un 17enne, sono stati fermati dalla polizia con l’accusa di tentata rapina e omicidio doloso. I ragazzini hanno confessato l’aggressione e sono stati portati nel carcere di Nisida. Erano tutti e tre incensurati e non frequentano alcun istituto scolastico.

I tre minorenni volevano prendere la pistola del vigilante 

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, i tre minorenni avrebbero aggredito Della Corte per rapinarlo della sua pistola. Gli uomini del commissariato di Scampia sono risaliti ai due sedicenni e al diciassettenne sia attraverso le immagini registrate dalle telecamere di sorveglianza sia grazie ad una serie di intercettazioni e di interrogatori di persone sospettate di aver avuto un ruolo nella vicenda.