Shiffrin

Un altro trionfo per Mikaela Shiffrin. Nelle finali di Coppa del Mondo di Are, la regina dello slalom ha messo in fila la concorrenza, rifilando oltre un secondo e mezzo a tutte le rivali e sancendo una volta di più un dominio che va avanti ormai da un quinquennio. Con una grande seconda manche Wendy Holdener risale fino a centrare il secondo posto alle spalle della dominatrice della specialità, chiudendo appena davanti a Frida Hansdotter, campionessa olimpica a Pyeongchang. Crollo verticale, invece, per Petra Vlhova, che dopo un’ottima prestazione al mattino è scivolata indietro a causa di un grave errore. 

Lontane, come prevedibile, le italiane: Irene Curtoni è diciannovesima, Federica Brignone, di certo non una specialista dei pali stretti, ventiduesima a cinque secondi e mezzo dalla Shiffrin.