tragedia, morti ad alta quota, 7 italiani morti sulle Alpi, strage sulle Alpi causa maltempo, il bilancio degli italiani morti sulle Alpi nel ponte del primo maggio,

Benoît Ducos, guida alpina francese, è stata accusa di aver violato le leggi sull’immigrazione perché ha soccorso una migrante incinta all’ottavo mese che tentava, insieme alla  famiglia, di attraversare il confine tra Italia e Francia, nei pressi del passo di Monginevro, a 1900 metri d’altezza.

Ducos non ha esitato neanche un secondo a soccorrere la donna e portarla alle porte di Briançon, diretti verso l’ospedale più vicino. La guida è stata fermata da una pattuglia della gendarmerie che gli ha contestato di avere a bordo dei clandestini, privi di documenti.

Proprio in quel momento sono iniziate le doglie e Ducos ha almeno chiesto di poter arrivare in ospedale, dove la donna ha partorito. 

La magistratura francese, a differenza di quella italiana, è molto più severa nel contrastare l’immigrazione clandestina. Non è intenzionata, infatti, ad ammettere deroghe, neanche umanitarie e adesso Ducos rischia fino a cinque anni di carcere.