Lelio-Baschetti-trovato-mummificato-a-casa-sua

In un piccolo appartamento a Venezia è stato trovato il cadere di un uomo mummificato. Si tratta del professor Lelio Baschetti, 75 anni, classe 1943, originario di Rimini e con una carriera di insegnante a Treviso e a Venezia. L’ultimo incarico lo aveva avuto al liceo Duca Degli Abruzzi di Treviso.

Era stato cancellato dall’anagrafe del Comune nel 2013 in quanto irreperibile. Quando i carabinieri sono intervenuti nella casa, in Sestiere Dorsoduro, hanno trovato una situazione di degrado generale e bollettini e ricevute del 2011.

Al centro della stanza c’era una brandina con il corpo mummificato dell’uomo. Sebbene sul cadavere non siano stati riscontrati dei segni di violenza, che potrebbe ricondurre la morte a un motivo traumatico, la salma è stata trasportata presso l’obitorio dell’Ospedale Civile di Venezia a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa dell’esatta identificazione e di reperire qualche parente dell’uomo.