Lautaro Martinez, Inter, Racing, Borussia Dortmund

L’Inter si aggiudica il talento argentino del Racing Lautaro Martinez: la trattiva tra i due club ed il giocatore non ha vissuto fasi di stallo o di crisi, nonostante la minaccia rappresentata dal Borussia Dortmund che era intenzionata ad acquistare il cartellino del giocatore.

Sventata la minaccia Dortmund

Lautaro Martinez è praticamente un calciatore dell’Inter, come nota infatti  lo stesso presidente del Racing Victor Blanco: “Sfortunatamente per noi, il Borussia Dortmund è arrivato troppo tardi con la sua offerta per lui. Al 99%, il trasferimento all’Inter è fatto ed è molto difficile che Lautaro possa restare con noi dopo giugno”.
L’avverbio “sfortunatamente” ha la sua ragion d’essere tra le parole del numero uno del Racing Club: il Dortmund aveva offerto qualcosina in più in termini di milioni di euro, rispetto ai 20 milioni avanzati dal club nerazzurro; ma ormai le firme sono nero su bianco ed un ritorno sui suoi passi del presidente Blanco, con una clamorosa virata della trattativa in favore dei tedeschi del Borussia Dortmund, gli causerebbe delle gravi sanzioni da parte della Fifa.

La promessa Martinez

L’Inter non è nuova ad esperimenti di questo genere: l’operazione datata estate 2016, con il trasferimento di Gabigol dal Santos al club di corso Vittorio, è riproposta oggi in fotocopia con Lautaro Martinez protagonista. Tantissime le aspettative (totalmente disattese) per Gabriel Barbosa, in arte Gabigol appunto, presentato in pompa magna il giorno del suo arrivo all’Inter, unico momento lieto per una esperienza totalmente da cestinare.

Per Lautaro Martinez l’augurio, già da adesso, di un felice futuro in maglia nerazzura: “È quasi tutto fatto, quando ho lasciato l’Argentina mancavano alcuni dettagli. Ora quando torno in Argentina ci sarà un incontro con il mio agente e si sistemerà tutto”, ha detto il neo interista.