Ibrahimovic Galaxy, Zlatan Ibrahimovic, Ibrahimovic Manchester United

Zlatan Ibrahimovic non è tipo da restare in panchina a guardare per troppo tempo, e questi mesi post convalescenza al Manchester United sembrano essere abbastanza per cambiare aria. Lo svedese, rientrato a fine 2017 dopo l’infortunio al ginocchio patito ad aprile in Europa League, non ha trovato spazio con gli arrivi di Lukaku e Sanchez, ha infatti deciso, di comune accordo con Mourinho, di firmare la rescissione consensuale del contratto in scadenza a giugno.

Su di lui, adesso, è forte il corteggiamento dei Los Angeles Galaxy, che già la scorsa estate volevano portarlo in MLS a parametro zero, e stavolta sembrerebbero aver convinto Ibra ad accettare un contratto, con la possibilità di recuperare la miglior condizione in vista del Mondiale, dove potrebbe fare il suo clamoroso ritorno in nazionale con la maglia della Svezia, cui aveva detto addio dopo Euro 2016.