Giorgi, Camila Giorgi, wimbledon

Debutto amaro per Camila Giorgi al WTA Premier di Miami. La marchigiana, nel match di primo turno, ha ceduto in due set a un’avversaria non irresistibile come Donna Vekic, dimostrandosi ancora indietro di condizione dopo le settimane trascorse in Sicilia per recuperare dagli infortuni accusati a inizio stagione. 6-0 7-5 il punteggio in favore della croata, che avanza al secondo turno.

Non è nella miglior condizione (e non potrebbe essere altrimenti) nemmeno Serena Williams, che muove i primi passi in campo da neo mamma dopo il parto dello scorso settembre. La vincitrice di 23 tornei slam si è arresa in due set a una delle giocatrici più in forma del circuito, Naomi Osaka, che ha trionfato la settimana scorsa a Indian Wells ed è decisa ad andare fino in fondo anche in Florida.

Per una mamma che perde, ce n’è una che, a qualche anno dalla maternità, è a caccia di rivincite, a causa della sua situazione complicata. Viktoria Azarenka, che può giocare solo negli Stati Uniti a causa delle controversie legali sull’affidamento del figlio con l’ex compagno, ha demolito in due set la promessa americana CiCi Bellis, guadagnandosi un match molto interessante contro Madison Keys venerdì sera. Accede direttamente al terzo turno, invece, Garbine Muguruza, che usufruisce di un walkover dopo il ritiro della giovane statunitense Anisimova.

Nel torneo maschile, invece, primo turno senza particolari scossoni: la partita più interessante del giorno, quella tra Paire e Mischa Zverev, è stata vinta in rimonta dal francese, dopo un primo set molto deludente. Esce di scena Ivo Karlovic, eliminato da Pospisil, che in questo inizio di stagione, tra circuito challenger e tornei ATP, è uno dei giocatori più vincenti.