Banega Italia Argentina

Inizia in maniera deludente il nuovo ciclo dell’Italia, chiamata alla ricostruzione sulle ceneri della mancata qualificazione ai Mondiali 2018. A Manchester, gli azzurri si sono arresi nel secondo tempo all’Argentina, priva di Messi, in una partita senza squilli da parte della nostra Nazionale. Decisivi, nell’ultimo quarto di gara, i gol dell’ex interista Banega e di Lanzini

Di Biagio, alla sua prima da CT, lancia dal primo minuto Federico Chiesa, suo pupillo in Under 21 e al debutto con la maglia della Nazionale maggiore, mentre Sampaoli preferisce tenere a riposo per motivi precauzionali l’acciaccato Messi, scegliendo al suo posto il centrocampista del PSG Lo Celso. 

La gara parte su ritmi piuttosto bassi, con le squadre ben attente a chiudere ogni varco e il solo Di Maria che appare in grado di sparigliare il tavolo, con le sue fiammate e il suo mancino al veleno. In chiusura di primo tempo l’Argentina cresce sul piano di gioco e crea le prime occasioni nitide, con un sinistro di Tagliafico sul quale Buffon respinge a fatica. Qualche minuto dopo è il Pipita Higuain a trovarsi a tu per tu con il suo capitano di club, che gli sporca la conclusione mancina di quel tanto che basta per evitare il vantaggio albiceleste. 

A inizio ripresa arriva la prima grande occasione per gli azzurri in contropiede, con Insigne che, messo davanti al portiere da un assist di Immobile dopo un errore in impostazione di Paredes, non riesce a centrare lo specchio della porta. Immediata la risposta argentina: Tagliafico pesca a centro area Lanzini, ma il fantasista del West Ham mette a lato di testa. A metà frazione Di Biagio ci prova con un triplo cambio, e l’Italia sembra risentirne positivamente. Ancora Insigne ci prova con un destro a giro, che non impensierisce Caballero. 

Nell’ultimo quarto di gara, dominato dalla girandola di sostituzioni, Verratti esce a causa di un problema muscolare, che mette in dubbio la sua presenza per l’amichevole con l’Inghilterra. Alla mezz’ora arriva la giocata che risolve la partita: Banega scambia al limite dell’area e incrocia con il mancino una conclusione imparabile per Buffon. Da lì in poi, gli azzurri si buttano in avanti a caccia del pari, ma subiscono il raddoppio argentino, firmato da Lanzini con un sinistro da fuori. 

TABELLINO

ARGENTINA – ITALIA 2 – 0

Argentina (4-2-3-1): Caballero; Bustos (dal 44′ s.t. Mercado), Otamendi, Fazio, Tagliafico; Paredes (dal 19′ s.t. Banega), Biglia; Lanzini, Lo Celso (dal 36′ s.t. Pavon), Di Maria (dal 19′ s.t. Perotti); Higuain. All.: Sampaoli.

Italia (4-3-3): Buffon; Florenzi (dal 15′ s.t. Zappacosta), Rugani, Bonucci, De Sciglio; Parolo (dal 15′ s.t. Pellegrini), Jorginho (dal 41′ s.t. Belotti), Verratti (dal 25′ s.t. Cristante); Chiesa (dal 15′ s.t. Candreva), Immobile (dal 28′ s.t. Cutrone), Insigne. All.: Di Biagio. 

Marcatori: 30′ s.t. Banega (A), 38′ s.t. Lanzini (A).

Arbitro: Atkinson (GBR).