Curry NBA

La fortuna non sembra essere dalla parte di Steph Curry in questa seconda parte di stagione. La star dei Warriors, rientrata in campo nella notte dopo lo stop per un problema alla caviglia che si porta dietro da mesi, ha subito accusato un nuovo infortunio, che potrebbe compromettere le possibilità di Golden State nell’assalto al terzo titolo NBA negli ultimi quattro anni: il numero 30 è infatti uscito dal campo dopo uno scontro con il suo compagno di squadra Javale McGee, accusando una distorsione al ginocchio, che necessita di una risonanza magnetica per verificare l’eventuale esistenza di lesioni ai legamenti. 

Nelle altre gare giocate stanotte, gli Utah Jazz e i San Antonio Spurs hanno dato spettacolo in una partita fondamentale nella corsa playoff a Ovest. A Donovan Mitchell ha risposto colpo su colpo LaMarcus Aldridge, autore di 45 punti, e all’overtime il contributo di Patty Mills ha consegnato la vittoria ai texani, che così agganciano al quinto posto della Western Conference i Pelicans. Pericoloso passo indietro, invece, per i Jazz, che sentono sul collo il fiato dei Nuggets, usciti vincitori dalla sfida con Washington nella capitale federale. 

I risultati della notte

Indiana Pacers-Los Angeles Clippers 109-104

Washington Wizards-Denver Nuggets 100-108

Cleveland Cavaliers-Phoenix Suns 120-95

New York Knicks-Minnesota Timberwolves 104-108

Toronto Raptors-Brooklyn Nets 116-112

Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 105-118

Oklahoma City Thunder-Miami Heat 105-99

San Antonio Spurs-Utah Jazz 124-120 OT

Portland Trail Blazers-Boston Celtics 100-105

Golden State Warriors-Atlanta Hawks 106-94