rischio attentati, italia, dipartimento pubblica sicurezza, rischio attentat, richiamo livello nazionale, obiettivi sensibili

Nuove minacce terroristiche all’Italia. I carabinieri di Roma hanno ricevuto una missiva che indica un tunisino come possibile attentatore. L’allerta è partita dall’ambasciata italiana di Tunisi la quale ha ricevuto una missiva anonima, ritenuta attendibile, nella quale si fa il nome del 42enne Mathlouthi Atef, come l’uomo che avrebbe dichiarato di essere intenzionato a colpire il centro di Roma.

Allertati tutti i comandi della Capitale

Nella nota dei carabinieri si legge come siano stati allertati tutti i comandi della Capitale. Il sospetto è già noto alle forze dell’ordine italiane visto che è stato fermato diverse volte per spaccio e altri reati minori. Tra i luoghi indicati come possibili obiettivi del presunto attentatore ci sono luoghi potenzialmente molto affollati: la metropolitana, i bar, i centri commerciali e siti turistici.

Come è ovvio sono state rafforzate le misure di sicurezza e antiterrorismo a Roma.