Curry NBA

Non arrivano buone notizie sul fronte infortuni per i Golden State Warriors. Steph Curry, uscito malconcio dalla partita vinta nella notte tra venerdì e sabato con gli Atlanta Hawks, si è sottoposto a esami strumentali che hanno evidenziato una lesione di secondo grado al collaterale mediale del ginocchio sinistro, che dovrà esser rivalutata tra tre settimane. Una scadenza preoccupante, se si pensa che proprio in quel periodo inizieranno i playoff, e se l’assenza dovesse prolungarsi si complicherebbe per la franchigia californiana la rincorsa al terzo titolo negli ultimi quattro anni. 

Guardando alle gare disputate stanotte, ancora un successo per gli Houston Rockets, che si sono assicurati il miglior record vittorie/sconfitte della loro storia con la batosta riservata ai New Orleans Pelicans, scalzati dagli Spurs al quinto posto a Ovest. Vittoria importante anche per Philadelphia (la sesta in fila) contro i Minnesota Timberwolves, in netto calo in queste ultime partite senza il loro faro Jimmy Butler. 

I risultati della notte

Philadelphia 76ers-Minnesota Timberwolves 120-108

Detroit Pistons-Chicago Bulls 117-95

Orlando Magic-Phoenix Suns 105-99

Houston Rockets-New Orleans Pelicans 114-91

Memphis Grizzlies-Los Angeles Lakers 93-100

Dallas Mavericks-Charlotte Hornets 98-102