Fabrizio Frizzi, funerali Frizzi, funerali frizzi piazza del popolo, funerali Frizzi Roma, inizio funerali Frizzi, morte Frizzi

Si è spento nella notte Fabrizio Frizzi, noto conduttore della televisione italiana, a causa di un’emorragia cerebrale. La sua scomparsa prematura, a soli 60 anni, ha lasciato nello sgomento familiari, amici e l’intero pubblico italiano, piacevolmente abituato ai suoi sorrisi ma soprattutto ai suoi modi gentili.

Addio a Fabrizio Frizzi, il cordoglio di amici e colleghi sui social

Tanti i messaggi di cordoglio di amici e colleghi sui social, non soltanto per ricordare un professionista ma soprattutto per salutare un amico. “Un grande signore della tv – scrive Salvo Sottile in un tweet -, un amico, una persona gentile oltre che un grande professionista”. La gentilezza e i modi cortesi di Frizzi rimarranno sempre nei cuori che il conduttore ha conquistato durante la sua carriera.


“Amava trasmettere al pubblico leggerezza, positività – commenta Ivan Zazzaroni al termine di un tweet -. Gli volevamo bene, ci mancherà tantissimo“. Il sorriso sempre stampato sul volto, anche dopo il malore che lo colse lo scorso ottobre ma che non frenò l’amore di Fabrizio Frizzi per il suo lavoro. “Un grande professionista – scrive in un post Paolo Ruffuni -, una persona gentile e perbene, ma, soprattutto, uno di famiglia per tutti gli italiani.
Ciao Fabrizio”.

La Rai lo ricorda con affetto. I social dell’azienda sottolineano la grande umanità di un personaggio che ha fatto la storia della televisione nazionale. Programmi come “Scommettiamo che…?” e “Domenica In” su Rai1 hanno portato la simpatia e la professionalità di Fabrizio Frizzi nelle case degli italiani, oltre a rendere fraterno il rapporto di amicizia con Carlo Conti, dopo la staffetta alla conduzione de “L’Eredità”. “Era un ragazzo che faceva il suo mestiere con amore”, ha commentato Pippo Baudo a Rainews24. È proprio su questo aspetto che ha puntato Vincenzo Mollica, intervistato al Tg1, alla grande passione e al trasporto del conduttore per un lavoro che ha amato e continuato a portare avanti fino alla fine.