Zverev Miami
Sascha Zverev esulta dopo un punto durante il M...

Il martedì del Masters 1000 di Miami, che vedeva in campo tutti gli ottavi del tabellone maschile, prevedeva alcuni scontri molto interessanti tra i migliori prodotti degli ultimi anni di tennis giovanile. Nel primo, giocato da Borna Coric e Denis Shapovalov, il croato ha avuto la meglio grazie alla sua miglior gestione dei momenti più caldi della partita, dettata dalla maturità acquisita in questi anni e pronta, in questo 2018, a proiettarlo verso risultati all’altezza delle aspettative riposte su di lui al suo ingresso tra i pro.

Nell’altra, Sascha Zverev, dopo un torneo giocato ampiamente al di sotto delle proprie possibilità, ha superato Nick Kyrgios con un doppio 6-4, vendicando la sconfitta patita proprio a Key Biscane lo scorso anno. Tutto facile per Pablo Carreno Busta, che concede appena tre giochi a Fernando Verdasco, mentre Chung ha spazzato via Sousa. Crolla Marin Cilic contro Isner, e per Juan Martin del Potro si apre la scalata verso le prime posizioni del ranking: vincendo il torneo raggiungerebbe il numero 3 della classifica stilata dal computer. 

Nel torneo femminile, devastante prestazione di Sloane Stephens, che nel primo quarto di finale lascia le briciole alla ex numero 1 del mondo Kerber. Avanza in semifinale anche Vika Azarenka, la cui condizione è cresciuta col passare dei giorni. Adesso, la bielorussa è un cliente scomodo per chiunque.