Allegri Massimiliano, Juventus, Champions League
Massimiliano Allegri

Questa sera, allo Juventus Stadium, si disputerà l’andata dei quarti di finale di Champions League, che vedrà contro la Juventus di Massimiliano Allegri, i blancos del Real Madrid guidati da Zinedine Zidane.

Sarà una partita dal sapore unico che solo una competizione come la Champions League riesce a far gustare ad addetti ai lavori e tifosi: “Sarà una serata di Gala. Servirà una grande gara. Dobbiamo restare in partita fino alla fine. Cardiff servirà da lezione“, così infatti Allegri incornicia la sfida e richiama i suoi ad una grande prestazione.

La lezione di Cardiff per riscattarsi

“Ho visto la finale diverse volte. La squadra è migliorata nella gestione della partita. A Cardiff abbiamo mollato mentalmente nella ripresa e siamo usciti dalla partita. Dobbiamo rimanere nel match, perché la qualificazione si gioca su due gare. Il passaggio dovremo poi andare a conquistarcelo a Madrid. Dovremo capire i momenti della partita in maniera lucida. Sarà una serata di gala, la prima delle due. Negli ultimi anni questa squadra ha fatto grandi cose”. Così Allegri, da buon direttore d’orchestra, rivede le vecchie note stonate in quel di Cardiff, nella finale Champions della scorsa stagione: un’amara serata che costò il trofeo ai bianconeri, vinto proprio dal Real Madrid di Zidane.

L’asso Dybala

In serate Champions come questa, quando si affrontano squadre come il Real Madrid, per portare a casa il risultato è necessaria la giocata, il colpo di genio, l’estro del fuoriclasse. Paulo Dybala, fantasista argentino della Juve, potrebbe essere la chiave di volta per sbloccare il match di stasera: “Farà una grande partita. Sta bene fisicamente e mentalmente è molto sereno. Basta guardare la partita col Milan e il gol che ha fatto”. E ancora così Max Allegri, parlando di Dybala, guarda positivamente alla sfida di stasera, confidando in una giocata decisiva del suo numero 10.

Chiellini carica i compagni

Uomo spogliatoio, leader fuori e dentro il campo, Giorgio Chiellini carica tutto lo staff e l’ambiente bianconero per l’importantissima partita che attende la Juve: “Abbiamo grande stima e rispetto dei giocatori del Real. Ma questo non vuol dire che non possiamo batterli. La maggior parte degli addetti ai lavori dice che Ramos e CR7 sono tra i più forti al mondo. Quando si affrontano giocatori così è anche più bello riuscire a batterli. Speriamo di riuscire a farlo, con grande serenità e voglia di fare risultato”.