Il volantino che ritrae Davide

Davide Maran è uno studente italiano e di lui si sono perse le tracce a Lubiana, in Slovenia, dall’alba dello scorso 25 marzo. Ѐ trascorsa più di una settimana, ma le ricerche – che proseguono senza interruzione – non sembrano segnalare (ancora, almeno) nessun risvolto positivo.

La Farnesina è in costante contatto con i familiari del giovane, con le autorità locali e con l’ambasciata d’Italia a Lubiana.

Davide Maran si trovava in Slovenia per un master

Davide Maran ha 26 anni. Ѐ emiliano. Fino a qualche mese fa viveva a Cento, nel Ferrarese. All’inizio dell’anno accademico si è spostato a Lubiana dove frequentava un master di fitochimica. Le sue foto affollano i profili social. In moltissimi, condividono post Facebook, soprattutto per diffondere la descrizione dell’abbigliamento dell’ultima volta in cui è stato visto. Tuttavia, le informazioni che trapelano sono pochissime. Gli investigatori che seguono le ricerche mantengono massimo riserbo, come anche l’ambasciata d’Italia a Lubiana che ha accolto i genitori di Davide, arrivati in Slovenia per seguire le ricerche.

L’appello della sorella: “Condividete”

Lubiana, intanto, si riempe di volantini che ritraggono il suo volto e riassumono i suoi segni distintivi. Occhi verdi, capelli biondi. Una giacca verde, scura, jeans azzurri, un berretto nero. In sloveno, in inglese, in italiano. Gli appelli inondano i social media, in cui Davide risultava attivo e presente fino al giorno prima della sua scomparsa. “Grazie a tutti per le dimostrazioni di affetto e supporto”, scrive su facebook Angela Maran, sorella di Davide. L’appello della sorella prosegue, rivolto “a chiunque abbia amici o conoscenti a Lubiana e dintorni”. Li prega di condividere un articolo di giornale, una foto, una frase o semplicemente il nome del suo fratello 26enne, di cui ancora non si hanno notizie.