liberati ostaggi europei in camerun, sequestro lampo per turisti in Camerun, 5 ostaggi italiani e 7 svizzeri liberati in Camerun, militari camerun liberano 12 turisti europei, indipendentisti anglofoni in Camerun sequestrano turisti, ,

Dodici turisti, di cui cinque italiani e sette svizzeri, sono stati liberati dai militari camerunensi. Gli ostaggi sono stati sequestrati per qualche ora da un gruppo di milizie separatiste anglofone di Moungo-Ndor, nel sudovest del Camerun. 

Liberati gli ostaggi stranieri in Camerun, cinque sono italiani

Il governo del Camerun fa sapere che i turisti liberati dai militari facevano parte del gruppo “African Adventure” ed erano diretti al Monte Manengouba per visitare i laghi gemelli. Secondo quanto trasmesso dalla tv pubblica locale, il sequestro è stato opera di un gruppo di milizie anglofone separatiste del dipartimento del Kupe Muanenguba, nella zona di Nguti. Sempre secondo i media locali, i turisti hanno incontrato il ministro degli Esteri camerunense e gli ambasciatori dei paesi d’origine, Italia e Svizzera.

La regione è scossa da movimenti indipendentisti. La popolazione è in gran parte francofona ma un gruppo di insorti anglofoni, pari a un quinto della popolazione, chiede la secessione delle due regioni. Già all’inizio di ottobre gli indipendentisti avevano fatto una dichiarazione simbolica di indipendenza per il nuovo stato, cui hanno dato il nome di Ambazonia.

Le agitazioni sono state sedate con metodi repressivi. Il presidente Paul Biya ha imposto coprifuoco e restrizioni sui viaggi, negli ultimi tempi, però, i disordini sono aumentati con sequestri di funzionari e autorità e attacchi sia alle forze di sicurezza che ai civili.