Millsap, denver nuggets, nba

La corsa playoff nella Western Conference volge al termine, ma non per questo si fa meno interessante. I San Antonio Spurs, per la prima volta in diciannove anni, non chiuderanno la regular season con almeno 50 vittorie, dopo la sconfitta in trasferta sul parquet dei Clippers che costa loro anche il quarto posto nella griglia della postseason. A scavalcarli, infatti, gli Utah Jazz, che trovano un realizzatore inaspettato in Ricky Rubio, autore di 31 punti contro i Los Angeles Lakers. Chi continua a sperare in un posto ai playoff, invece, è Denver, che nella notte ha superato in volata gli Indiana Pacers. 

Nei big match della giornata, invece, sono le forze consolidate delle due conference a respingere le sfidanti. I Golden State Warriors hanno avuto la meglio sui Thunder, nonostante i 44 punti di Westbrook, mentre un devastante LeBron James ha messo in chiaro con i Raptors che, indipendentemente dal piazzamento in classifica, la franchigia da battere a Est sono i suoi Cavaliers. 

I risultati della notte

Cleveland Cavaliers-Toronto Raptors 112-106

Philadelphia 76ers-Brooklyn Nets 121-95

Miami Heat-Atlanta Hakws 101-98

New York Knicks-Orlando Magic 73-97

Chicago Bulls-Charlotte Hornets 120-114

Houston Rockets-Washington Wizards 120-104

Milwaukee Bucks-Boston Celtics 106-102

Oklahoma City Thunder-Golden State Warriors 107-111

Dallas Mavericks-Portland Trail Blazers 115-109

Denver Nuggets-Indiana Pacers 107-104

Utah Jazz-Los Angeles Lakers 117-110

Phoenix Suns-Sacramento Kings 97-94

Los Angeles Clippers-San Antonio Spurs 113-110