Aggiornato alle: 14:24

Stranger Things accusato di plagio, ecco il motivo

di Redazione

» Intrattenimento » Stranger Things accusato di plagio, ecco il motivo

Stranger Things accusato di plagio, ecco il motivo

| mercoledì 04 Aprile 2018 - 14:02
Stranger Things accusato di plagio, ecco il motivo

Dopo essere stati accusati di abusi verbali nei confronti delle donne della troupe, i fratelli Duffer sono stati accusati di plagio. E’ stato l’autore di un corto, Charlie Kessler, ad accusare i creatori di Stranger Things facendo notare l’eccessiva somiglianza fra il suo progetto e la celebre serie tv di Netflix. Kessler sostiene di avere inviato il suo corto ai Duffer durante una festa del Tribeca Film Festival.

L’accusa di plagio a Stranger Things

Il corto si intitola Montauk e leggendo la trama risulta molto simile alla sinossi di Stranger Things. Montauk racconta proprio di sperimentazioni del governo sui bambini, su mostri provenienti da altre dimensioni e di un poliziotto dal passato tumultuoso. I fan di Stranger Things potrebbero riconoscere in questi personaggi Undici e lo sceriffo Hopper.

Le rivelazioni sul plagio di Stranger Things

Per di più sembrerebbe che l’ambientazione originale di Stranger Things fosse Montauk, non Hawkins. Il titolo provvisorio era anche presente nella casting call di Winona Ryder, appena diffusa in rete. Nel documento si fa riferimento alla serie tv Montauk e non Stranger Things. Al momento né Netflix né i fratelli Duffer hanno risposto alle accuse. Intanto Kessler ha richiesto un risarcimento economico e la distruzione del materiale proveniente dal suo corto.

Il video estratto da Montauk:

Fonte video: Tmz

Edizioni Si24 s.r.l.
Aut. del tribunale di Palermo n.20 del 27/11/2013
Direttore responsabile: Maria Pia Ferlazzo
Editore: Edizioni Si24 s.r.l.
P.I. n. 06398130820
info@si24.it