Sirmione, Lombardia, Castello di Sirmione, Lago di Garda, no alle biciclette a Sirmione, Sirmione chiude le strade alle biciclette, chi può entrare in bici a Sirmione, multa per chi entra in bicicletta a Sirmione, residenti, ordinanza shock a Sirmione,

Sirmione chiude le strade alle biciclette, è la nuova ordinanza shock emessa alla vigilia della stagione turistica. L’accesso su due ruote al centro storico, all’interno delle mura del Castello, è concesso soltanto ai residenti e ai titolari di esercizi commerciali. Multa di 80 euro per i trasgressori.

Sirmione vieta le biciclette in centro

La polemica non tarda ad arrivare. Sembra strano che l’utilizzo di un mezzo di trasporto ecologico, silenzioso e poco inquinante come la bicicletta possa essere concesso soltanto a pochi. Qualche cittadino, infatti, si lamenta “E pensare che a Sirmione ogni tanto vedi sfrecciare i Suv”.

Se fino all’anno scorso l’accesso era consentito a tutti gli abitanti di Sirmione muniti di apposito bollino, con la nuova stagione turistica arrivano ulteriori paletti. L’ordinanza shock sulla circolazione nella zona a traffico limitato all’interno delle mura del Castello concede l’ingresso in bici soltanto ai residenti in centro. Rimangono esclusi tutti i sirmionesi che vivono al di fuori delle mura.

Anche chi lavora negli esercizi commerciali non ha accesso libero. Coloro che non lavorano all’interno di piazza Piatti dovranno lasciare le biciclette fuori dalle mura. “Riteniamo che questa ordinanza sia un passo indietro rispetto a quanto fatto finora per trovare soluzioni di viabilità alternativa – spiega Diego Bianchi, presidente dell’Associazione Commercianti -. Si disincentivano i dipendenti ad utilizzare la bicicletta, quando sarebbe sufficiente aggiungere qualche rastrelliera nel centro storico per evitare che vengano parcheggiate in maniera non corretta”.