Giorgia Speciale campionessa europea Tecno 293 ...

Palermo porta bene agli azzurri che sia in campo maschile che in quello femminile conquistano l’Europeo di tavole a vela della classe Techno 293 Plus.

Nicolò Renna conquista l’Europeo Techno 293 Plus

Nicolò Renna, 17 anni di Torbole, nell’ultima prova odierna è riuscito a mantenere la leadership conquistata ieri e a vincere il titolo sul francese Tom Garandeau. In quest’ultima regata odierna il diciassettenne gardesano ha fatto gara di conserva mirando a tenersi più vicino possibile a Garandeau: il transalpino terzo e l’azzurro quinto.

“Ho mantenuto alta la concentrazione ed ho sempre tenuto a visto il mio principale avversario. Sono soddisfatto ed ora punterò al Mondiale e ad ottobre alle Olimpiadi Youth”, ha dichiarato Nicolò Renna.

Il titolo femminile a Giorgia Speciale

Giorgia Speciale, 18 anni di Ancona, ha vinto il titolo Europeo al femminile e con questo successo parteciperà, così come Renna, alle Olimpiadi Youth di ottobre a Buenos Aires. Oggi è stata nuovamente prima consolidando la sua leadership. A lei è andato anche il particolare trofeo messo in palio da Giuseppe Figlia di Granara.

“Un campionato per noi fantastico – ha affermato il tecnico federale, Mauro Covre – puntavamo alla doppietta e l’abbiamo ottenuta. Bravi Nicolò e Giorgia ma anche il palermitano Giorgio Stancampiano e la cagliaritana Enrica Schirru che hanno terminato la regata nelle prime dieci posizioni delle rispettive classifiche”.

Classifica maschile: 1) Nicolò Renna (Ita) 47 punti, 2) Tom Garandeau (Fra) 51, 3) Yun Pouliquen (Fra) 63, 4) Alexandros Kalpogiannakis (Gre) 83, 5) Leonidas Tsortanidis (Gre) 85. 9) Giorgio Stancampiano (Ita) 136, 14) Riccardo Onali (Ita) 167, 24) Riccardo Renna (Ita) 211, 31) Edoardo Tanas (Ita) 277, 33) Nicolò Gatti (Ita) 286.

Classifica femminile: 1) Giorgia Speciale (Ita) 30 punti, 2) Aikaterini Divari (Gre) 63, 3) Celina Saubidet Birkner (Arg) 79, 4) Cheuk Wing Mak (Hong K.) 92, 5) Islay Watson (Gbr) 96, 6) Alisya Gibson (Gbr) 113, 7) Enrica Schirru (Ita) 122.