Crutchlow Moto GP

Cal Crutchlow non è mai stato un pilota con peli sulla lingua, e anche stavolta non l’ha mandata a dire. Il pilota britannico di MotoGP, nel weekend che porta al Gran Premio d’Argentina, ha fatto scattare l’allarme doping, denunciando pratiche diffuse tra i suoi colleghi: “Dovrebbero esserci più controlli, sono sicuro che c’è chi assume sostanze vietate e diuretici per perdere peso senza fatica. E vengono utilizzate anche siringhe. Chi pensa che qui non vengano utilizzate scorciatoie e sostanze varie è un illuso”.

Il problema del doping nel motociclismo è una questione annosa, sollevata più volte negli anni passati, senza che però la Dorna abbia mai attuato una politica di linea dura nei confronti di questa piaga che affligge lo sport, intervenendo con test più frequenti e severi. All’unisono anche Dovizioso e Rossi: “Ben vengano maggiori controlli”.