Champions League, semifinali, De Rossi

La Roma ce l’ha fatta, la Roma c’è riuscita. Erano tre i goal da recuperare ai blaugrana di Valverde, in virtù del 4-1 rimediato al Camp Nou nella gara d’andata: in uno stadio Olimpico gremito di tifosi giallorossi, gli uomini di Di Francesco hanno vestito i panni di veri e propri gladiatori, riuscendo di fatto a staccare il pass per le semifinali di Champions League.

Roma-Barcellona termina 3-0: in rete tutta l’ossatura della squadra, la spina dorsale che ha retto la corazzata catalana, Dzeko, De Rossi e Manolas. Una festa, quella che attende la Roma, che si protrarrà per tutta la notte: per il Barça, invece, il rimpianto di non aver difeso, con una gara d’attenzione, il largo vantaggio dell’andata, rivivendo sulla propria pelle l’incubo che gli stessi blaugrana fecero provare circa un anno fa, agli ottavi di Champions, ai francesi del PSG.

Un 6-1 clamoroso che permise, la scorsa stagione, al Barcellona d’accedere ai quarti di finale di Champions: ma questa, questa notte, è un’altra storia. Come recita l’inno giallorosso: Grazie Roma.

La vittoria clamorosa della Roma ha messo lievemente in ombra l’altro match di serata, il derby inglese in Champions tra Manchester City e Liverpool. I Reds si aggiudicano entrambe le gare, vincendo in casa e in trasferta, e staccano di fatto il pass per le semifinali di Champions League. La squadra di Guardiola era chiamata al riscatto, specie dopo la sconfitta in campionato nel derby di Manchester contro lo United di Mourinho, ma ai Citizens non è riuscito lo stesso miracolo compiuto dalla Roma.

 

 

I risultati dei quarti

Roma-Barcellona 3 – 0 (aggr. 1 – 4) FINALE Marcatori: 6′ p.t. Dzeko (R); 13′ s.t. De Rossi (R), 37′ s.t. Manolas (R).

Man. City-Liverpool 1 – 2 (aggr. 0 – 3) FINALE Marcatori: 2′ p.t. Jesus (M); 11′ s.t. Salah (L), 32′ s.t. Firmino (L).