case_in_vendita

Per incentivare il turismo si vendono case a 1 euro anche nel ‘Borgo dei Borghi‘. Iniziativa che è stata lanciata dall’Amministrazione comunale di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento. Si tratta di un “modo per coniugare il recupero del patrimonio urbanistico e architettornico del centro del belicino”, si legge in una nota.

Sambuca di Sicilia, il progetto ‘Case a 1 euro’

La giunta comunale di Sambuca di Sicilia ha deliberato la vendità di 17 immobili al prezzo di 1 euro, da ristrutturare entro 3 anni. Si tratta di abitazioni ubicate nel centro storico e nel caratteristico quartiere arabo dei sette vicoli, acquisiti al patrominio Comunale.

“Il progetto case a 1 euro ha portato grandissimi benefici non solo dal punto di vista turistico ma anche imprenditoriale, è un meccanismo virtuoso che innesca lavoro e sviluppo – spiega l’assessore regione al Turismo Sandro Pappalardo -. I nostri borghi sono un’eccellenza, su 5 edizioni nazionali ben 3 sono state vinte dalla nostra regione e quest’anno ci siamo classificati al secondo posto, la scorsa settimana un tour operator che lavora con Stati Uniti e Canada ha voluto incontrarci in assessorato per lanciare dei progetti proprio sui nostri borghi siciliani”. “Promozione, incremento incoming turistico, ripartenza di un’economia stagnante, evitare lo spopolamento dei borghi sono gli obiettivi del progetto”, sono gli obiettivi delineati da Pappalardo.

Inoltre, il sindaco di Sambuca Leo Ciaccio sottolinea che i centralini del Comune sono stati già intasati di richieste da parte di persone interessate: “Nel nostro borgo hanno già acquistato casa diversi italiani e stranieri – tra cui francesi, svizzeri, lituani, tedeschi, inglesi e ungheresi – attratti dalle bellezze del luogo e dalla qualità della vita. Il nostro è un territorio dove la bellezza e la cultura sono alimento quotidiano”. Anche Airbnb, colosso del settore turistico, ha deciso di investire a Sambuca di Sicilia realizzando per l’Italia del Sud una casa d’artista all’interno di Palazzo Pannitteri. Si tratta di “una casa museo – dichiara il vice sindaco Giuseppe Cacioppo – per essere coerenti con l’architettura e lo spirito del palazzo che ospita i reperti archeologici provenienti dagli scavi del Monte Adranone. Sarà anche un’operazione dal forte impatto mediatico: il progetto si chiama Regione Italia e per un anno avrà una vetrina sulla homepage del sito Airbnb che conta circa 10 milioni e mezzo di visitatori al mese”.