Gli appassionati ne parlano da settimane ma potrebbero restare delusi. Le ipotesi su una nuova playstation entro la fine dell’anno, ormai, sono quasi fantasie. Sony ha concepito PS5, ma il parto – secondo l’accurata analisi del sito specializzato Kotaku – sarebbe ancora lontano. La nuova play non sarà commercializzata prima del 2020.

Una stima imprecisa, Schreier: “Tutto è possibile”

Tutte le fonti vicine a Sony sono convinte dell’improbabilità di un lancio di PS5 entro la fine del 2018. Infatti, l’azienda giapponese avrebbe informato le più famose software house (Ubisoft, Activision, Electronic Arts) di preparare nuovi videogiochi di richiamo entro il 2020. La stima, ad ogni modo, è tutt’altro che precisa. E, senza rischiare di risultare incoerenti, a smentirla sono le stesse fonti che la annunciano. “In un progetto a medio-lungo termine può succedere qualsiasi cosa in termini di programmazione”, dichiaro Kotaku tramite Jason Schreier che avrebbe parlato, a suo dire, con decine di sviluppatori di Sony.

La nuova console, dunque, potrebbe arrivare quando meno ce lo aspettiamo. Nintendo o Microsoft, diretti concorrenti, potrebbe costringere Sony a cambiare i propri piani, con anticipi o posticipi del lancio di Ps5. Insomma, Kotaku mette a tacere i rumors, ma lascia ancora parecchie speranze agli appassionati.