Andra e Tati

Il primo cartone animato sulla Shoah, “La stella di Andra e Tati“, doppiato tra gli altri da Loretta Goggi, Leo Gullotta, Ludovica Modugno e Laura Morante, verrà proposto venerdì 13 aprile alle ore 11 al cinema Ambrosio di Torino nell’ambito del festival Cartoons on the Bay alla presenza di Andra e Tati Bucci.

La stella di Andra e Tati, una storia vera

Andra e Tati avevano 4 e 6 anni quando sono state deportate ad Auschwitz insieme a parte della loro famiglia. Arrivate al campo di concentramento insieme alla mamma, alla zia, alla nonna e al cuginetto Sergio, loro coetaneo, sono state separate dagli adulti e condotte al Kinderblok, dove insieme ad altri bambini sono state tenute come cavie per gli esperimenti medici.

Ad Auschwitz-Birkenau, Andra e Tati hanno perso prima la nonna e poi il cuginetto Sergio, ma anche grazie all’aiuto della blokova preposta alla loro vigilanza, una detenuta comune scelta dalle SS per vigilare sulla loro baracca, sono riuscite a sopravvivere fino alla liberazione del campo, quando sono state trasferite prima a Praga e poi in Inghilterra, dove i genitori le hanno ritrovate.

La stella di Andra e Tati, una produzione Rai-Larcadarte

Nel cartone animato ‘La stella di Andra e Tati’, produzione Rai-Larcadarte in collaborazione con il MIUR, la vera storia delle sorelle Andra e Tatiana Bucci si intreccia con quella di una scolaresca dei nostri giorni, in gita di istruzione nello stesso campo di concentramento. Tra gli altri c’è il bullo Carlo, di simpatie lievemente neonaziste, che infastidisce continuamente il compagno Matteo. Con il procedere della visita, il suo comportamento cambierà.

L’intervista a Rosalba Vitellaro

Rosalba Vitellaro è l’ideatrice di “Larcadarte”, centro di produzione cinematografica a Palermo, insieme ad Alessandra Viola, giornalista e produttrice Tv. La regista palermitana, insieme ad Alessandro Belli, ha dato vita al primo cartone animato in Europa che illustra le vicende delle sorelle Andra e Tatiana Bucci. “

“Siamo cariche per questo mini tour che ci attende – ha detto la regista – siamo veramente felici e fiere del lavoro fatto. Tutta la squadra ha fatto sì che questo lavoro sia uno tra i più belli che abbiamo prodotto”. Il cartone animato potrebbe essere proiettato anche a Palermo, anche se non c’è ancora un accordo: “Sicuramente saremo a Palermo – spiega Vitellaro – stiamo provando in tutti i modi a sensibilizzare il Comune, in modo che ci possano dare la possibilità di proiettarlo. Non vedo l’ora”.

.[CONTINUA A LEGGERE]

Alcuni dati tecnici:

Produzione esecutiva: Larcadarte

Soggetto: Alessandra Viola, Rosalba Vitellaro

Sceneggiatura: Valentina Mazzola, Alessandra Viola, Rosalba Vitellaro

Direzione artistica: Annalisa Corsi

Direzione delle animazioni: Enrico Paolantonio per Linx

Supervisione storica: Marcello Pezzetti – Fondazione Museo della Shoah

Patrocini: IHRA – International Holocaust Remembrance Alliance e UNICEF Italia

Il trailer: