Heinz Beck approda in Sicilia, Chef Beck apre ristorante a Taormina, 3 stelle michelin , rome cavalieri,roma, la pergola, ristorante, lo chef stellato Heinz Beck al St Georg di Taormina

Lo chef Heinz Beck conferma la sua presenza in Sicilia, al ristorante St. Georg, all’interno del The Ashbee Hotel di Taormina. Lo chef tedesco cede al fascino del sole siciliano e alla solidità del matrimonio con la palermitana Teresa, svelando anche il sogno di trascorrere in Sicilia gli ultimi anni.

Heiz Beck apre ristorante in Sicilia

Tre stelle Michelin, Heinz Beck è attualmente al timone del ristorante La Pergola di Roma, all’interno del lussuoso Hotel Rome Cavalieri, ma il suo cuore sembra battere per la Sicilia. Nell’isola c’è gran parte della vita dello chef, che in Sicilia spera di trascorrere gli ultimi anni in compagnia della moglie palermitana Teresa. Per Beck, la Sicilia è una terra “diversa dalle altre: ha una luce che illumina e riscalda il cuore”, introvabile in altri posti.

Lo accompagnerà in cucina lo chef campano Giovanni Solofra, con Beck da circa 12 anni. Lo chef stellato opta per una cucina sana e salutare. “Noi dobbiamo riconoscerci in quello che mangiamo – dice -. Per questo noi scegliamo soltanto prodotti stagionali del territorio”.

Heinz Beck porterà anche in Sicilia le linee guida della sua cucina e le riverserà in piatti che contengono tutto il sapore del territorio. Come la “Fontana di pomodoro”, una tela da strappare dietro la quale si nasconde una delicata tartare di tonno, o i tagliolini con tenerumi e scampi,  e i bottoncini con ripieno di maialino dei Nebrodi e formaggio ragusano. Gli amanti del dolce non potranno resistere al leggero, gustoso e nostalgico “caffellatte”. Il tutto innaffiato con vini del territorio con preferenza per la zona dell’Etna.

La disciplina e l’ordine sono imprescindibili all’interno di una cucina stellata e lo conferma lo chef Heinz Beck. “Sono fondamentali – spiega – organizzazione, pulizia e che il cibo esca tutto uguale”. Non ci si possono permettere leggerezze dunque, ogni piatto deve essere controllato fino all’ultimo dettaglio prima di lasciare la cucina ma perché ciò avvenga, oltre ad un timoniere capace, è necessaria una squadra organizzata.

La cucina di Heinz Beck approderà presto anche a Londra e Milano, con tutta la sua carica di “realtà”. E di programmi come Masterchef dice: “lì vincono i tempi incalzanti della televisione, ma ha fatto conoscere l’alta cucina agli italiani”. Noi intanto attendiamo che lo chef stellato esporti la sua cucina in Sicilia, terra che ha già conquistato il suo cuore.