Djokovic, Djokovic Madrid

Dopo mesi turbolenti, finalmente una vittoria tranquilla per Novak Djokovic. L’ex numero 1 del ranking ATP, nel primo turno del Rolex Masters 1000 di Montecarlo, si è imposto in assoluta scioltezza sul derby serbo con Dusan Lajovic, proveniente dalle qualificazioni. Appena un game, ecco quanto ha concesso il Djoker al connazionale, battuto con il punteggio di 6-0 6-1, sotto lo sguardo compiaciuto di Marian Vajda, tornato a lavorare col suo pupillo dopo la separazione con Agassi e Stepanek. Al secondo turno, una sfida ben più impegnativa contro Borna Coric, tra i giovani più in forma di questa prima parte di stagione. 

Nel big match di giornata, invece, tra due nobili decaduti del tabellone, Kei Nishikori si è imposto in rimonta su un Tomas Berdych lucido per un solo set. Il giapponese, nonostante i tanti errori con il dritto, è riuscito a imporsi sul suo avversario. Accede al secondo turno anche il finalista dello scorso anno Albert Ramos-Vinolas, che ha piegato con relativa tranquillità Jared Donaldson. 

Maggior fatica, ma uguale risultato per Milos Raonic, che ha rischiato la figuraccia contro la wild card monegasca Catarina, numero 365 del ranking mondiale. Il canadese ha ceduto il primo set, salvo poi rimettere in chiaro le gerarchie, dopo aver ricevuto l’intervento del fisioterapista per dei problemi a una mano, e chiudere 6-3 al terzo.