carabinieri, torino, rapiscono figlio di 7 anni arrestati, arrestata coppia di genitori a Torino per rapimento figlio, incapaci di esercitare responsabilità genitoriale figlio in comunità, movimento contro lo Stato, non riconoscono autorità dello Stato e le sue leggi gli tolgono il figlio,

I carabinieri del comando provinciale di Nuoro hanno posto agli arresti domiciliari due persone ritenute responsabili dell’attentato avvenuto al Ilbono il 2 luglio 2017. In quell’occasione, durante una festa per un compleanno di 18 anni, due giovani del posto sono stati gravemente feriti a coltellate. L’ordine di arresto è venuto dal gip del Tribunale di Lanusei (Nuoro).

Arrestati responsabili accoltellamento di Ilbono

Il 2 luglio del 2017, nel centro sportivo di Ilbono, adibito a sala ricevimenti, si stava festeggiando un diciottesimo compleanno, quando due persone hanno ferito altrettanti giovani del posto con armi da taglio. I due feriti, allora appena maggiorenni, sono stati immediatamente soccorsi, mentre sul luogo arrivavano i carabinieri guidati dal capitano Claudio Papparella e i militari Radiomobile per avviare le indagini.

All’epoca dei fatti furono denunciati due giovani di Tortolì con l’accusa di tentato omicidio. I due non erano invitati alla festa, ma sarebbero intervenuti armati di coltelli dopo una rissa avvenuta a Ilbono. I militari, che li individuarono immediatamente, non li arrestarono subito perché non c’era pericolo di fuga.