operazione_tumore

Una colletta di 500mila euro da parte dei suoi concittadini ha permesso a Orlando, un ragazzo 35enne di Soverato, in provincia di Catanzaro, di sottoporsi a una costosa operazione a New York, dove un chirurgo esperto di trapianti multipli gli ha ridato la vita. Gli era stato diagnosticato un tumore inoperabile.

Calabria, la tragedia di Orlando

I guai di Orlando sono cominciati nel 2016 quando, riporta ‘Il Giornale’, gli era stato diagnosticato un sarcoma alla gamba, esportato con una prima operazione subita a Milano. Dopo un anno e mezzo, il tumore era ritornato estendendosi sino all’addome. I medici lo avevano giudicato inoperabile a causa della gravità del cancro.

Tuttavia Cristiana, la fidanzata del ‘guerriero’, aveva scoperto l’esistenza del chirurgo giapponese Kato Tamoaki, esperto di trapianti multipli e di una tecnica di rimozione dei tumori addominali alla Columbia University Medical Center di New York. Operazione costosissima, pari a 546mila dollari, consiste nell’asportazione degli organi intaccati dalle cellule maligne, il lavaggio in una soluzione chemioterapica e poi il reimpianto.

L’operazione è stata resa possibile dalla somma raccolta dai concittadini attraverso partite di calcio, spettacoli teatrali e raccolta fondi. L’intervento, durato circa 10 euro, è stato eseguito pochi giorni fa dal chirurgo Tamoaki, il quale ha asportato una massa di 30 centimetri per 50.