Nadal Roland Garros

Se ci poteva essere qualche dubbio residuo (nonostante il dominio in Davis con la Germania), il suo esordio al Masters 1000 di Montecarlo lo ha fugato alla grande: Rafa Nadal, dieci volte vincitore del torneo del Principato, è ancora l’uomo da battere sulla terra rossa. Il match di secondo turno giocato contro Aljaz Bedene ha visto il maiorchino prendere subito il controllo del gioco, al cospetto di un avversario che cercava di togliere riferimenti tirando il più forte possibile, ma che è stato destinato a soccombere davanti allo strapotere del numero 1 del ranking ATP. 

Nel primo pomeriggio, sul campo Centrale, una buona iniezione di fiducia per Novak Djokovic, che si è imposto in due set particolarmente tirati su Borna Coric, il più in forma della nuova generazione in questa prima metà di stagione. 7-6 7-5 il punteggio in favore del serbo, che agli ottavi di finale affronterà un altro cliente tutt’altro che facile come Dominic Thiem, con lo spettro di Nadal che si profila ai quarti di finale.