Del Potro

Giornata importante agli Internazionali d’Italia al Foro Italico, dove sono scese in campo tutte le principali teste di serie del tabellone, in attesa del match serale su Campo Centrale tra Sascha Zverev e il nostro Matteo Berrettini. Detto dell’impresa di Fognini su Thiem, l’altro grande deluso di giornata è John Isner, semifinalista un anno fa, che si è arreso dopo una maratona di quasi tre ore (e tre tiebreak) al redivivo Albert Ramos, reduce da mesi difficilissimi. 

Non sbaglia, invece, Juan Martin del Potro. L’argentino, chiamato a un esordio scomodo contro il rampante Stefanos Tsitsipas, ha sofferto inizialmente, andando sotto di un break contro il giovane greco, salvo poi rimontare e chiudere 7-5 il primo set, mettendo in discesa la partita. Qualche complicazione di troppo per Marin Cilic, che riprendendo il match sospeso ieri sera per pioggia ha ceduto un set a Ryan Harrison, ritrovando però prontamente il proprio miglior tennis per ribaltare il risultato contro l’americano.

Era il giorno, oggi, anche del debutto nel torneo dell’uomo più atteso, il numero 2 del ranking ATP Rafael Nadal, che potrebbe riprendersi il trono in caso di vittoria finale a Roma. La voglia di tornare a trionfare al Foro Italico c’è tutta, e il 6-1 6-0 rifilato al malcapitato Dzumhur è indicativo della fame di vittorie del maiorchino. Tutto facile anche per Novak Djokovic, che concede appena sei game a Basilashvili, guadagnandosi una sfida agli ottavi contro Ramos.