forum palermo ostuni, forum palermo the cage, lorenzo ostuni, ostuni the cage uno di noi mente

Lorenzo Ostuni, meglio conosciuto come Favij, torna dopo tre anni al centro commerciale Forum Palermo per presentare il suo libro dal titolo ‘The cage – Uno di noi mente’, edito da Mondadori. L’incontro con i fan, organizzato in collaborazione con la libreria Flaccovio Mondadori Store, si terrà venerdì 25 maggio (dalle ore 16 in poi) in piazza Fashion (ingresso lato Uci).

Al firmacopie del giovane autore torinese potranno accedere tutti coloro che saranno in possesso del pass rilasciato dalla libreria Flaccovio (che si trova all’interno del centro commerciale) per l’acquisto del romanzo.

Chi è Ostuni/Favij

Ostuni/Favij, nato a Torino nel 1995, è il creator più popolare d’Italia con 7 milioni e mezzo di follower e oltre 2 miliardi di visualizzazioni su YouTube. Nato come gamer, è diventato l’icona del mondo dei videogiochi. Nel 2014 si aggiudica, primo caso in Italia, il Google Golden Button, premio conferito da Google a chi supera il milione di iscritti sul proprio canale YouTube. Nel 2015 Panini edita una collezione di figurine a lui dedicate e vende 1 milione e mezzo di bustine in poco più di un mese.

Nello stesso anno esce il suo libro Sotto le cuffie (Mondadori Electa), che vende oltre 100 mila copie. Dal 2016 Giochi Preziosi produce una linea di cartotecnica con la sua immagine e Lorenzo diventa protagonista delle due serie tv #SocialFace, in onda su Sky Uno Hd. Arrivano le collaborazioni con Nintendo, Cartoon Network, Mondadori, “la Repubblica”, Disney, Fox e Vodafone. Nel 2017 è uno dei protagonisti del Vlog Documentary Social Dream prodotto da Web Stars Channel, Indiana e Sky. The cage è il suo primo romanzo, nato da un’idea a cui lavora da tempo. È stato scritto con Jacopo Olivieri (Book on a Tree), apprezzato autore di fantascienza.

The Cage – Uno di noi mente

Ray si sveglia in una cella. E’ solo. Non si ricorda nulla. Né come ci è arrivato, né perché. Indossa una divisa che non conosce, gialla come la luce che illumina la piccola stanza in cui è rinchiuso. Porta al polso destro un braccialetto senza fibbia simile ad un display spento.

Dove si trova? Non lo sa. I ricordi arriveranno poi, poco per volta. Scoprirà presto di non essere solo in questa misteriosa prigione. Con lui ci sono altri sei prigionieri. Ognuno ha ricevuto delle strane istruzioni da seguire, insieme a un curioso oggetto recapitato sotto la porta della cella. Hanno solo poche ore per salvarsi. Si parlano, si interrogano sul perché di quegli strani messaggi, cercano disperatamente informazioni e una via di fuga: litigano, si accusano vicendevolmente ma alla fine dovranno fare squadra. Perché c’è un solo modo per provare ad uscire da lì. Fidarsi delle istruzioni. E degli altri… Anche se uno di loro forse mente.

Come in un assurdo, tragico videogioco, prova dopo prova, enigma dopo enigma, i ragazzi riusciranno a scoprire cosa è accaduto, chi sono i loro carcerieri e cosa li attende là fuori.