Si cerca di correre ai ripari per non far scoppiare la guerra dei dazi. Pechino ferma le indagini antidumping e sui sussidi all’import di sorgo Usa, il cereale alla base di popolari liquori, per motivi di “pubblico interesse”. Lo ha fatto sapere il ministero del Commercio cinese, a un mese dall’ordine agli importatori di versare i depositi a copertura del possibile rialzo dei dazi al 178,6%.

La decisione di Pechino è un segnale di distensione

La decisione giunge mentre a Washington è in corso il secondo round di colloqui con gli Usa per scongiurare una guerra commerciale, e rappresenta un segnale di distensione.