Nainggolan

Dopo anni di polemiche a distanza ed esclusioni che hanno fatto clamore, Radja Nainggolan non è riuscito a vincere la sua personale battaglia con il CT del Belgio Roberto Martinez, che lo ha escluso dalla lista dei convocati per i Mondiali di Russia 2018. Il centrocampista della Roma, così, rimanda ancora l’appuntamento con la sua prima Coppa del Mondo, dopo esser stato escluso, nel 2014, dall’elenco stilato dall’allora commissario tecnico Wilmots, con il quale il rapporto era stato altrettanto burrascoso. Presente, invece, Dries Mertens, al centro del progetto tecnico dell’ex allenatore dell’Everton e da sempre molto stimato in patria.


“La squadra ha lavorato su un certo assetto tattico in questi due anni, e Radja si inserirebbe difficilmente in questo piano”, ha aggiunto Martinez, nel giustificare la propria scelta di non convocare il Ninja giallorosso. 

Una rosa di assoluto livello, quella su cui potrà contare il Belgio. I Diavoli Rossi, dopo i quarti di finale centrati quattro anni fa, vogliono fare un ulteriore salto di qualità, per sfruttare il miglior momento della carriera dei vari de Bruyne, Hazard, Lukaku e Vertonghen, la golden generation del calcio tra Fiandre e Vallonia. Questa la lista dei 28, che nelle prossime settimane saranno ridotti a 23:

Portieri: Koen Caastels, Thibaut Courtois, Simon Mignolet, Matz Sels.

Difensori: Toby Alderweireld, Dedryck Boyata, Laurent Ciman, Chrisitan Kabasele, Vincent Kompany, Jordan Lukaku, Thomas Meunier, Thomas Vermaelen, Jan Vertonghen.

Centrocampisti: Kevin de Bruyne, Nacer Chadli, Mousa Dembelé, Leander Dendoncker, Marouane Fellaini, Yannick Ferreira-Carrasco, Eden Hazard, Thorgan Hazard, Adnan Januzaj, Youri Tielemans, Axel Witsel. 

Attaccanti: Michy Batshuayi, Christian Benteke, Romelu Lukaku, Dries Mertens.