caso aquarius, migranti, porti chiusi, attesa di un porto sicuro, Matteo Salvini, Danilo Toninelli, Angela Merkel, Malta, Spagna, Commissione europea, UE

Il maltempo rallenta i piani della nave Aquarius della Ong “Sos Mediterranée” diretta verso Valencia. Questa mattina, infatti, la Ong ha annunciato con un tweet un cambio di rotta verso la Sardegna a causa del maltempo. Le persone a bordo, viene riportato, non sono in condizioni di poter sopportare il lungo tragitto.

Il ministro dell’Interno Matteo Salvini, però, insiste sulla linea dura: “Se sono in difficoltà con solo un quinto del carico, ha detto, “vuol dire che hanno problemi loro”. La vicepremier spagnola, Carmen Calvo, insieme al presidente della Regione Ximo Puig, coordinerà l’arrivo delle tre imbarcazioni previsto per domenica.

Aquarius in difficoltà, il maltempo cambia i programmi 

“Dattilo, la nave della Guardia Costiera italiana che guida il nostro convoglio, ha deciso di cambiare rotta. L’Aquarius navigherà lungo la costa est della Sardegna per evitare il maltempo. Una situazione insostenibile per le persone a bordo, esauste e scioccate”, si legge nel tweet che ha annunciato la modifica dell’itinerario alle 10:29 del 14 giugno. 

L’isola, però, servirà solo da riparo contro il vento e le onde “alte fino a quattro metri”. La navigazione riprenderà passando attraverso lo stretto Bocche di Bonifacio, a sud della Corsica, e poi dritti verso Valencia. Esclusa qualsiasi possibilità di approdo nei porti sardi. 

“Mi sembra che una nave che porta a bordo sistematicamente dalle 400 alle 600 persone sia attrezzata – ha commentato Salvini – Ne hanno a bordo 100. Se avessero problemi con un quinto delle persone che di solito prendono a bordo, vuol dire che hanno problemi loro“, ha concluso.  

Foto da Twitter.