Ha scelto forse il momento più “caldo” della giornata per protestare Peter Tatchell, l’attivista inglese fermato a Mosca mentre manifestava contro le torture dei gay in Cecenia. L’uomo, noto per il suo attivismo, si trovava vicino alla Piazza Rossa, con un cartello tra le mani e la scritta: “Putin non si preoccupa di agire contro le torture dei gay in Cecenia”.

L’uomo è stato immediatamente arrestato dagli agenti di polizia e la notizia ha fatto il giro del web e dei social, grazie allo scatto pubblicato dallo stesso Tatchell. 

Fonte immagine: Facebook