Oltre 200 psicologi si sono uniti per offrire servizi di psicoterapia a tariffe low-cost, per venire incontro alla crescente domanda di assistenza da parte dei cittadini il più delle volte non posso permettersi una seduta da uno specialista. Con queste premesse è natoPsicoterapia aperta, un portale che, a poche settimane dal suo avvio, ha già raccolto molte richieste.

“Psicoterapia Aperta nasce per offire sedute di psicoterapia a tariffe sostenibile alle famiglie in difficoltà economica, ai giovani di ogni estrazione sociale senza lavoro o con lavori precari, ai cittadini esclusi dal circuito lavorativo o con problematiche invalidanti, alle persone comuni del ceto medio che non sostengono il costo esorbitante della vita, che sarebbero fatalmente escluse dalla cura e dalla prevenzione della salute psicologica”, si legge nel portale nella sezione dedicata ai cittadini.

Che continua: “Attraverso una ricerca su mappa, ogni utente ha la possibilità di ricercare e contattare nella propria zona il professionista libero – contrassegnato da semaforo verde, verificando la possibilità di ricevere da lui servizi professionali del tutto equiparati a quelli a tariffa piena. Allo stesso tempo, per ogni utente è possibile consultare anche esse il network di organizzazioni attive nel sociale che operano in regime di low cost, anch’essi aderenti al portale”.